Registro della Apparecchiatura: chi deve averlo

Il Regolamento (EC) No 517/2014 sui gas fluorurati ad effetto serra mira a ridurre le emissioni di questi gas attraverso una pluralità di misure: norme relative al contenimento, all’uso, al recupero, distruzione dei gas fluorurati ad effetto serra, condizioni riguardanti la collocazione sul mercato di certi tipi di prodotti o di dispositivi che contengono o si basano sui gas fluorurati ad effetto serra.
I vostri impianti frigo commerciali rientrano nelle categorie soggette alla regolamentazione comunemente detta F-Gas se si basano su gas refrigeranti che contengono gas fluorati (es: R404a, R407, R134, ecc…). In base alla quantità di gas contenuto nell’impianto vi è l’obbligo di effettuata controlli periodici ad opera di personale certificato.
I controlli sono da effettuarsi:
  • Ogni 12 mesi per impianti e apparecchiature con un contenuto di sostanze controllate comprese tra 5 e 50 ton.eq. CO2,
  • Ogni 6 mesi per impianti e apparecchiature con un contenuto di sostanze controllate comprese tra 0 e 500 ton.eq. CO2,
  • Ogni 3 mesi per impianti e apparecchiature con un contenuto di sostanze controllate superiori a 500 ton.eq. CO2,
Per calcolare le ton.eq. CO2 rispetto alla quantità e il tipo di gas refrigerante contenuto nel vostro impianto bisogno usare la seguente tabella.
Nella prima colonna individuare il tipo di gas contenuto nel vostro impianto. A seconda della quantità (in kg) di gas contenuto individuare se siamo nella prima, seconda o terza colonna, individuando così la categoria del vostro impianto.
Se avete domande o dubbi non esitate a chiamarci e scriverci. Siamo a vostra disposizione.

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.